Nell’incontro odierno a Roma tra i Segretari Generali di FIM, UILM, FISMIC, UGLM e AQCF-R e i Responsabili delle Relazioni Industriali dei Gruppi FCA e CNHI, sono stati comunicati i risultati del premio annuo di efficienza di ogni stabilimento.

Calcolato sulla base dei risultati conseguiti nel corso del 2017 in tema di recuperi di efficienza e di implementazione del WCM, il bonus beneficerà della tassazione agevolata del 10 per cento prevista per il salario variabile e sarà erogato a fine febbraio.

Come AQCF-R siamo soddisfatti del raggiungimento di questo risultato, ottenuto sia grazie all’impegno di tutti i lavoratori che agli investimenti fatti dai Gruppi e resi operativi dagli accordi aziendali tra le Organizzazioni firmatarie del CCSL e FCA e CNHI.

A tutte le colleghe e i colleghi che hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo vanno i più sinceri complimenti per questo importante risultato!

La media ponderata dei premi pagati in FCA, pur differenti per livello e per stabilimento, è di 1170 euro. Riconoscimenti più alti della media andranno ai lavoratori di Pomigliano con 1584 euro, a Cassino, Mirafiori, Sevel e Melfi, con 1320 euro.

Tutti i siti e tutti gli uffici hanno ricevuto un premio, con l’unica esclusione purtroppo dello stabilimento PCMA Magneti Marelli di Napoli, la cui ripresa produttiva è però attualmente in corso dopo un lungo periodo di attività molto ridotta.

Per gli stabilimenti CNHI, ottimi i risultati di Suzzara e di Torino Motori con 1320 euro. Da segnalare che riesce finalmente a prendere il premio, dopo due anni deludenti, lo stabilimento Astra di Piacenza con 825 euro. In generale i risultati del 2017 garantiscono un importo medio di circa 600 euro. Il mancato recupero dell’efficienza per gli stabilimenti di Brescia Mezzi Speciali, San Mauro, Lecce e Foggia purtroppo non permetterà alle lavoratrici e ai lavoratori che vi operano di ricevere quest’anno il bonus legato al WCM.