• A Mirafiori 150.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici che produrranno 15 MegaWatt di elettricità
  • Installazione di 850 colonnine di ricarica all’interno del polo torinese, di cui 750 punti di ricarica dedicati ai parcheggi dei dipendenti
  • 100 nuove assunzioni per il lancio dei nuovi modelli
  • Aumento della capacità produttiva del plant meccanica di Mirafiori

In data odierna la Direzione di FCA, ha comunicato per il polo produttivo Torinese, ulteriori progetti riguardanti l’area della sostenibilità e dell’occupazione.

In particolare si tratta dell’installazione di pannelli fotovoltaici in grado di produrre 15 megawatt di elettricità e rifornire i modelli elettrificati che si produrranno nel plant torinese. Il progetto relativo all’installazione dei pannelli fotovoltaici sarà svolto in collaborazione con EDISON. Gli impianti fotovoltaici saranno installati sui capannoni dello stabilimento. Il sistema di carica entrerà in funzione nel mese di giugno in concomitanza con le prime uscite dalle linee della nuova 500 BEV.

Inoltre nel polo di Torino saranno installate 850 colonnine di ricarica di vetture elettrificate, di queste 750 saranno dedicate ai parcheggi dei dipendenti.

Questi nuovi progetti legati alla sostenibilità rappresentano la conferma di un ulteriore passo in avanti dal punto di vista tecnologico e ambientalista, che porterà le unità produttive del Polo di Torino a divenire un riferimento di eccellenza per il settore elettrico dell’automotive.

Nel plant della Meccanica di Mirafiori è stato comunicato che sono in corso investimenti per aumentare la capacità produttiva annua per raggiungere la produzione di 350.000 cambi 6 marce.

MIRAFIORI BATTERY HUB: sono stati avviati gli investimenti per la realizzazione del primo stabilimento di assemblaggio per produrre moduli di batterie destinate ai modelli Maserati elettriche.

Nel totale, gli investimenti avviati nel polo produttivo Torinese ammontano a circa 2 miliardi di euro.

AQCF-R giudica positivamente la comunicazione odierna e ritiene che questo programma di investimenti confermi l’importanza strategica del polo di Torino nello sviluppo delle nuove tecnologie.

In aggiunta a ciò valutiamo con soddisfazione l’avvio dell’iter di assunzione di un centinaio di risorse impiegate nel lancio dei nuovi prodotti.

CONDIVIDI