Prorogato fino al 31 ottobre il Contratto di Solidarietà in scadenza al 30 giugno nel plant FCA Italy Cento. Ieri il Comitato esecutivo del Consiglio delle RSA e le Organizzazioni Sindacali Territoriali hanno incontrato i vertici di FCA Italy Cento. Le parti hanno sottoscritto la proroga dell’attuale contratto di solidarietà sulla base della richiesta aziendale: l’attuale situazione di mercato richiede di gestire un temporaneo esubero di personale appartenente all’unità produttiva “Manufacturing”e agli enti collegati.

“Abbiamo ricevuto ampie e circostanziate rassicurazioni relative a una risoluzione di questa situazione temporanea – commenta Leonardo Imparato, responsabile territoriale di Cento AQCF-R. Infatti il lancio produttivo sul mercato NAFTA (Usa, Canada e Messico) del motore V6 Gen III, porterà una crescita gradualmente consistente dei volumi produttivi e di conseguenza dei livelli occupazionali.

Grande impegno si registra confrontando i numeri relativi alla proroga del Cds: l’attuale accordo riduce il numero di lavoratori coinvolti, che passa da 821 a 779, determinando anche la riduzione della percentuale massima, passando dal 58 al 49.5 per cento.

Si è inoltre concordata con l’Azienda, la possibilità di verificare (con cadenza almeno mensile) insieme alle segreterie territoriali competenti, i risultati della gestione del Cds relativa al periodo precedente – conclude Imparato. Qualora le richieste produttive siano maggiormente favorevoli si potranno apportare i necessari interventi correttivi volti a ridurre il numero di colleghi interessati dal contratto di solidarietà”.

CONDIVIDI