AQCF-R ha sottoscritto oggi, assieme alle altre organizzazioni sindacali firmatarie del CCSL, un accordo-pilota particolarmente innovativo in tema di smart working, che interessa i 15 dipendenti della IUVO srl del gruppo FCA.

La IUVO di Pontedera è un’unità organizzativa che progetta esoscheletri finalizzati soprattutto a diminuire i carichi posturali più gravosi dei lavoratori.

L’accordo denominato “progetto pilota di lavoro agile” prevede che il lavoratore aderente –impiegato o quadro – ferma restando la necessità di effettuare la prestazione lavorativa presso la sede aziendale per almeno il 20% dell’orario di lavoro contrattuale, possa effettuare la restante prestazione, come prevista dal suo contratto, presso altro luogo idoneo, anche in maniera discontinua.

Il lavoratore ha l’obbligo di connessione attraverso un personal computer e un telefono cellulare in sua dotazione, a esclusione della fascia oraria tra le ore 20 e le ore 8.30 del giorno successivo.

È previsto un intervento formativo propedeutico al progetto pilota per quanto riguarda salute e sicurezza. Le parti, in sede di Commissione Welfare, monitoreranno l’andamento del progetto pilota al fine di valutare potenzialità e aspetti organizzativi del lavoro agile, nonché il suo gradimento da parte dei lavoratori, con la logica di valutarne l’opportunità di una sua disciplina strutturale all’interno del CCSL.

CONDIVIDI
AQCF-R - Via Ottavio Assarotti 9 - Torino