Si è tenuto oggi a Torino, presso l’Unione Industriale, il primo incontro relativo al rinnovo del Contratto Collettivo Specifico di Lavoro, in cui le Organizzazioni Sindacali firmatarie hanno esplicitato le richieste contenute nella piattaforma ai massimi vertici delle Relazioni Industriali di FCA-CNHI e Ferrari.

Il CCSL dei tre Gruppi –  giunto al terzo rinnovo dopo la sua prima approvazione nel 2011 – disciplina la vita nelle unità produttive di circa 90mila addetti. Si è trattato di un appuntamento importante, l’inizio di un percorso che vogliamo vivere con spirito costruttivo.

Le richieste sindacali si sono articolate in sette macro capitoli: diritti sindacali, orario di lavoro, welfare aziendale, inquadramento professionale, formazione e diritto allo studio, sicurezza sul lavoro e aumenti retributivi.

In particolare sono stati evidenziati alcuni aspetti legati al potenziamento dell’effettiva partecipazione dei lavoratori; si è posta l’attenzione sulla flessibilità migliorando la conciliazione tra la vita e l’attività lavorativa; sul rafforzamento del welfare aziendale attraverso un incremento del contributo aziendale per i fondi di previdenza complementari e per il fondo sanitario; sul tema del salario è stato richiesto un aumento per gli istituti retributivi quali paga base, indennità funzioni direttive, incentivo di produttività e presenza al sabato per i lavoratori professional.

Per l’inquadramento professionale, avviato in modo sperimentale per i nuovi assunti da luglio 2015, bisogna superare la sperimentazione in atto e apportare nuove modifiche al fine di rispondere alle evoluzioni organizzative aziendali, considerando le nuove professionalità e le nuove competenze richieste dal cambiamento delle specificità del settore automotive.

Il rinnovo del CCSL di FCA-CNHI e Ferrari si presenta come un’occasione importante per arricchire ulteriormente quest’esperienza innovativa consolidando lo schema contrattuale con l’ambizione di rispondere alle sfide del domani. Come AQCF-R rinnoviamo il nostro impegno affinchè questa trattativa contrattuale abbia il miglior esito possibile, in tempi rapidi, per dimostrare la concretezza del confronto.

CONDIVIDI